Qatar: Go Eleven si conferma primo team privato in SBK.

Qatar: Go Eleven si conferma primo team privato in SBK.

Si conclude il campionato del mondo superbike 2017 a Losail, tra le emozioni dell’ultima gara ed il fascino di una notte che ha confermato Go Eleven al primo posto tra i team satelliti Kawasaki e primo team privato.
Obbiettivo raggiunto con successo, grazie alla doppia top ten centrata da Roman Ramos nelle due manche.
In Supersport Gino Rea ha disputato un fine settimana in crescendo, secondo nelle fp3 non è riuscito a fare una buona superpole. Partendo da dietro ha fatto il massimo possibile in una categoria dove i gap sono minimi, ma dimostrando la competitività della moto. Watanabe si è trovato subito a suo agio con il circuito, veloce in prova ed a ridosso della top10 in gara purtroppo si è dovuto ritirare all’ultimo giro.
Go Eleven vuole ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alle soddisfazioni raggiunte in questa stagione.

Roman Ramos 40 (WorldSBK race 1; 10th):
In prova abbiamo lottato contro il grip dello penumatico anteriore ed il consumo di quello posteriore, anche in gara è stata la situazione più difficile da gestire ma siamo riusciti a tenere un buon ritmo e siamo molto contenti.

Roman Ramos 40 (WorldSBK race 2; 10th):
Abbiamo ridotto il gap da Rea rispetto a gara1 e mi sono divertito molto nella lotta con Camier e De rosa. Lo scorso anno su questo circuito avevamo incontrato molte difficoltà e questo risultato è la prova che siamo cresciuti tantissimo durante il 2017 e siamo pronti per il 2018! Mi trovo bene con tutta la squadra e voglio ringraziare ogni singolo componente per i sacrifici ed il lavoro fatto per darmi il massimo.

Gino Rea 4 (WorldSS race; 9th):
Volevo terminare il campionato con un podio, potevamo farlo, riuscivo a guidare bene la mia moto, ma partire così indietro in griglia ci ha limitato molto ed inoltre un interferenza sul cambio elettronico mi ha rallentato ancora di più. Grazie a tutti per il lavoro svolto con determinazione durante questa pazza stagione.

Kazuki Watanabe 26 (WorldSS race; rt):
Venerdì facevo molta fatica, non avevo feeling con l’anteriore ma la mescola di gomma provata nelle libere di sabato mi ha fatto cambiare ritmo e in gara andavo molto bene, stavo prendendo Baldolini e Gamarino quando ho avuto problemi. Mi sarebbe piaciuto finire la stagione con un buon risultato, sarebbe stato il giusto ringraziamento ai miei sponsor ed al mio team.

Denis Sacchetti (Team Manager):
Mettiamo in archivio un’altra stagione che ci ha visto gioire e soffrire a tratti, ma quello che conta è che quando si tirano le conclusioni i numeri ci incoronino come il migliore team privato in sbk. Abbiamo raggiunto l’obbiettivo confermandoci per il terzo anno consecutivo miglior team satellite kawasaki ed è doveroso ringraziare tutte le persone che collaborano e lavorano a questo progetto, ma il merito più grande va al nostro pilota Roman Ramos, sempre più veloce alla vetta delle classifiche. Go Eleven continua a crescere ed oggi raggiunge un livello di competitività che, unita al cambio di regolamento tecnico, pone ambizioni molto importanti per il 2018
Grazie a tutti

Qatar, si accendono le luci

Sarà una notte magica a Losail, la Worldsbk romperà il silenzio del deserto e le stelle del mondiale si sfideranno…

LEGGI