Roman Ramos si conferma in zona punti.

Roman Ramos si conferma in zona punti.

Il nono round del mondiale Superbike è stato contraddistinto da un week end torrido con temperature d’aria e di asfalto da record, che hanno reso I turni di prova e le gare una sfida contro il caldo.
Il buon lavoro dei tecnici Go Eleven svolto durante le prove ha rimediato alla sfortunata Superpole, nella quale Roman Ramos ha colto il diciottesimo tempo.
Nella prima manche del sabato lo spagnolo numero 40 ha lottato duramente nelle fasi iniziali della corsa, rimediando una partenza complicata, senza perdersi d’animo, Roman ha siglato tempi sul giro nell’ordine del 37.0 costante sino a sorpassare diversi avversari tra cui la Honda ufficiale di Jake Gagne.

Negli ultimi giri Ramos aveva un passo gara più veloce di quello dell argentino Tati Mercado, dimostrando il buon feeling con la sua ZX10RR sulla pista di Misano e la tredicesima posizione finale avrebbe potuto anche essere un nono posto.
Partenza ad handicap per Ramos nella frazione domenicale, ritrovatosi a rincorrere il gruppo sin dalla prima tornata, ma già dal secondo giro sono arrivati i sorpassi decisivi ai danni di Andreozzi, Jacobsen ed altri.
Con un ritmo valevole da top ten Roman è riuscito anche a sorpassare nel finale la Kawasaki di Hernandez collocandosi definitivamente in zona punti ad un soffio dalle Honda e Yamaha ufficiali, portando a 4 punti il bottino totale della squadra.

La supersport ha visto l’esordio del promettente tedesco Christian Stange, sfortunato autore di due cadute durante le prove non si è perso d’animo, migliorando notevolmente il suo crono in gara che però non è riuscito a finire a causa della poca esperienza nella gestione della frizione.
Ottimo il progresso di Iturrioz, partito dalla trentaquattresima casella in griglia, per dover scontare una penalità presa nel warm up, riesce ad ottenere una ventunesima posizione finale, confermando così I progressi ed il feeling crescente.

Roman Ramos #40 (WSBK race 1; 13th):
Nonostante mi trovassi a duellare contro moto e piloti moto veloci, sono riuscito a superarli sfruttando la staccata come mio punto di forza. Nel finale avevo un passo gara che mi avrebbe consentito di entrare in top ten confermando il mio feeling crescente con la moto.

Roman Ramos #40 (WSBK race 2; 15th.):
è stata una partenza difficile la mia, qualcosa non ha funzionato al meglio ed utilizzeremo i dati per capire il problema. Ho recuperato immediatamente il ritmo sino a raggiungere la coda di Gagne e Canepa. Con gomme usurate ero più veloce di loro e mi sentivo molto comodo sulla mia moto. Sicuramente avrei potuto ottenere di più, ma considerando le difficili condizioni atmosferiche ed il valore degli avversari sono riuscito a muovere ancora la mia classifica mondiale.

Christian Stange #88 (WSS; rt):
Questi vanno davvero forte! È incredibile quanto sia alto il livello del campionato del mondo, non conoscevo la pista e per me è stato molto difficile, ma la mia velocità migliorava costantemente e la moto è davvero fantastica! Ringrazio il team e tutte le persone che mi stanno regalando questo sogno.

Iturrioz Ezequiel #34 (WSS; 21th):
Mi sento meglio ad ogni gara su questa moto, finalmente sono nel gruppo e posso lottare con loro. La penalità presa nel warm up per aver fatto un giro troppo lento non mi sembra ma l’accetto, senza di quella avrei potuto ottenere di più, ma sono contento dei miglioramenti che stiamo facendo insieme al team.

Denis Sacchetti (team manager):
Siamo contenti del calore ricevuto dagli oltre 68.000 paganti qui a Misano Adriatico, e soddisfatti di aver confermato Roman costantemente a punti ed in lotta per la top ten, che ultimamente ci sfugge solamente per un problema in partenza, il quale sono certo che il nostro staff, che sta facendo un egregio lavoro, risolverà nel breve tempo.

La Supersport prosegue con il progietto di dare l’ opportunità a giovani talenti di mettersi in gioco in un campionato del mondo, Iturrioz (argentino) e Stange (tedesco), stanno sfidando loro stessi e sono alla base del loro percorso di crescita sportiva.